Nato in Confcommercio il Sindacato dei Librai e delle Librerie della provincia di Cuneo, presidente Paolo Robaldo

Nato in Confcommercio il Sindacato dei Librai e delle Librerie della provincia di Cuneo, presidente Paolo Robaldo

Necessaria l’unione d’intenti tra le librerie indipendenti per riaffermare la centralità del libro rispetto al prezzo

“Purtroppo la pandemia ed il conseguente lockdown hanno “indirizzato” gli acquisti di articoli librari verso i giganti dell’e-commerce, ma fortunatamente gli esercenti di settore hanno potuto attivare anche loro il “servizio di consegna porta a porta” nel pieno rispetto delle disposizioni in materia sanitaria anti Covid-19; la Libreria deve tornare ad essere il luogo dove ci si può confrontare e colloquiare prima dell’acquisto di un libro”.

È quanto affermato da Luca Chiapella, presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo nell’intervento di apertura della riunione d’insediamento del nuovo Sindacato dei Librai Ali della provincia di Cuneo.

Ali è l’acronimo di Associazione Librai Italiani, federazione aderente a Confcommercio, che si è fortemente attivata per un confronto costante con i ministeri competenti per cercare di ridurre per quanto possibile il danno causato dal lockdown.

Nel corso della riunione è emersa l’opportunità data dal cosiddetto “decreto Franceschini”, contenuto nel “decreto rilancio”, che destina la somma di 30 milioni di euro a favore delle biblioteche che acquistano dalle librerie indipendenti del territorio attraverso il “Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali”.

La riunione ha visto la partecipazione dei rappresentanti del settore librario provenienti dalle varie zone della Provincia ed è emersa la nomina di Paolo Robaldo, titolare delle librerie L’Ippogrifo di Cuneo, a presidente del Sindacato.

“Ringrazio i colleghi – interviene il neo eletto presidente - per la fiducia accordatami; mi farò portatore delle istanze della Categoria nelle sedi opportune, che necessita, tra l’altro, una forte regolamentazione del prezzo dei testi scolastici non sufficiente con l’applicazione della Legge Levi, che è già un passo in avanti, ma non pone dei limiti effettivi alla scontistica “selvaggia” nella Gdo”.

Il Consiglio direttivo del Sindacato Librai Ali Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo è composto, oltre che da Robaldo, da Carla Zanoletti per la Zona di Alba, Diego Volpone per il Braidese, Stefano Gemello per il Fossanese, Fabio Viola per l’Ascom Monregalese, Pierino Sabena per la zona Saluzzese e Maria Raffaella Clerici per il Saviglianese.