La settimana della Festa della Mamma nella legalità

La settimana della Festa della Mamma nella legalità

Ursi “Festeggiamo insieme la Persona più importante per ognuno di noi rivolgendoci ai commercianti in regola”

Federfiori-Confcommercio lancia la “Settimana della Festa della Mamma” richiamando come ogni anno l’attenzione dei Prefetti e dei Sindaci d’Italia nei confronti di tutte quelle forme di abusivismo che incontriamo quotidianamente nella vendita di fiori e piante.

“Il commercio abusivo – interviene Rossana Ursi, presidente del Sindacato Fioristi Federfiori-Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo – purtroppo è una piaga che si osserva in ogni periodo dell’anno, ma che si palesa maggiormente in concomitanza con alcune ricorrenze”.

“Uno delle più importanti per la Categoria – spiega la Ursi – è la Festa della Mamma, che verrà celebrata domenica 8 maggio”. In questa occasione spunteranno venditori abusivi con piccoli furgoni, auto ed altri mezzi di fortuna, vendite apparentemente improvvisate, ma in realtà frutto di un malaffare organizzato. Mercato che genera un’economia sommersa che spesso è controllata da organizzazioni legate alla criminalità, con grave danno anche per le entrate tributarie”.

“Questa concorrenza sleale – precisa Rossana Ursi – penalizza fortemente i fioristi in regola, con un danno oggi insopportabile

“Auspichiamo – conclude la Presidente Rossana Ursi – che la Settimana della Festa della Mamma si svolga senza la piaga dell’abusivismo, segnalando alle Autorità di vigilanza e pubblica sicurezza eventuali situazioni distorsive”.